Il questo periodo più che in altri, il computer è diventato un oggetto prezioso, per lo “Smart working” (il lavoro da casa), per “l’E-learning” (la scuola a distanza) e per il contatto con amici e parenti, oltre che per mille altre cose.

Seppure “armati” di guanti e mascherina, noi di NetPlanner / Arte Computer continuiamo a fornire i nostri servizi di assistenza tecnica in assistenza remota e a domicilio per ridurre il più possibile i vostri spostamenti e i disagi legati all’avere un computer che, chissà come mai, funziona male sempre nei momenti in cui serve di più.

Se ti serve assistenza tecnica informatica, NOI CI SIAMO!

 

Come previsto nella giornata di ieri, Microsoft ha dato il via al rilascio di un aggiornamento per tutte le versioni di Windows in circolazione il cui obiettivo è quello di porre rimedio a una grave vulnerabilità individuata all’interno della componente crypt32.dll. Il problema, etichettato come CVE-2020-0601, viene così descritto dal gruppo di Redmond.

Esiste una vulnerabilità legata allo spoofing che permette alla componente CryptoAPI (crypt32.dll) di validare certificati Elliptic Curve Cryptography (ECC).

Forzando la falla un malintenzionato potrebbe attribuire a un malware una firma digitale tale da renderne la vera natura invisibile ai radar dei software per la sicurezza così come agli occhi degli utenti. Verrebbero in tal modo messe a rischio le informazioni salvate nei dispositivi, dai dati sensibili ai documenti, fino alle credenziali per l’autenticazione ai servizi e i dettagli sui metodi di pagamento.

L’autore di un attacco potrebbe sfruttare la vulnerabilità utilizzando l’assegnazione di un certificato a del codice maligno, facendo apparire il file come creato da una fonte legittima. L’utente non avrebbe così modo di conoscere la sua natura pericolosa poiché la firma digitale apparirebbe come attribuita a un fornitore affidabile.

La vulnerabilità di CryptoAPI mostra il fianco anche ad attacchi man-in-the-middle ovvero quelli attuati al fine di intercettare la informazioni ricevute o trasmesse dall’utente.

A scoprire il problema è stata la National Security Agency statunitense, che immediatamente l’ha segnalato a Microsoft concedendo alla software house il tempo necessario per confezionare l’update e avviarne la distribuzione. Ulteriori dettagli nel documento condiviso dall’agenzia. Il consiglio è quello di procedere al download e all’installazione dell’aggiornamento (al termine del processo è necessario un riavvio) non appena possibile.

FONTE: puntoinformatico.it

Android Q si chiamerà, semplicemente, Android 10. Basta con dolci e dessert. La decisione è stata annunciata oggi da Google con un post che ne illustra le ragioni. Un cambiamento non radicale, ma di certo importante. Il sistema operativo è cresciuto a tal punto che i nomignoli fin qui attribuiti a ogni nuova versione rischiano talvolta di costituire un ostacolo anziché una simpatica aggiunta.

Continua a leggere

Ciclo di vita del supporto di Windows 7

Microsoft si è impegnata a fornire 10 anni di supporto tecnico per Windows 7 quando è stato rilasciato il 22 ottobre 2009.

Al termine di questo periodo di 10 anni, Microsoft interromperà il supporto di Windows 7 in modo da potersi concentrare sul supporto di tecnologie più recenti e di nuove esperienze.

Il giorno specifico della fine del supporto per Windows 7 sarà il 14 gennaio 2020.

Dopo tale data l’assistenza tecnica e gli aggiornamenti software di Windows Update, che ti permettono di proteggere il PC, non saranno più disponibili per il prodotto.

Microsoft consiglia vivamente di passare a Windows 10 prima di gennaio 2020 per evitare che, in caso di bisogno, l’assistenza o il supporto non sia più disponibile.

Notifiche

Microsoft fornirà un numero limitato di notifiche di promemoria fino alla fine del 2019 con azioni consigliate da eseguire prima della fine del supporto per Windows 7.

Perché ho ricevuto una notifica su Windows 7?

Dopo dieci anni dal rilascio iniziale di Windows 7, il supporto per questo sistema operativo terminerà il 14 gennaio 2020. In quanto utente di Windows 7 stai ricevendo notifiche in merito alla fine del supporto affinché tu abbia molto tempo a tua disposizione per prepararti. Dopo tale data l’assistenza tecnica e gli aggiornamenti che ti permettono di proteggere il PC, non saranno più disponibili. Le notifiche che riceverai includeranno collegamenti ad azioni consigliate, a risposte in merito a possibili domande e a risorse utili in questo periodo di transizione.

Cosa accade quando chiudo la notifica?

Quando la chiudi, la finestra di notifica verrà semplicemente chiusa.

Con quale frequenza riceverò queste notifiche?

Gli utenti di Windows 7 hanno richiesto di ricevere saltuariamente dei promemoria con un preavviso sufficiente. In base a tali richieste, ti invieremo promemoria non più di una volta al mese man mano che si avvicina la data di fine del supporto.

 

Se ti serve supporto tecnico per effettuare l’upgrade del tuo pc o notebook da Windows 7 a Windows 10, Arte Computer è in grado di aiutarti.

Contattaci per qualsiasi informazione aggiuntiva.